Gilet gialli

FAVOREVOLE O CONTRARIO?

PRO\VERSI

I Gilet gialli nascono in Francia con modalità del tutto peculiari e si sviluppano come movimento disorganizzato. Si oppongono con forza all’aumento delle accise sul carburante e chiedono il riconoscimento di alcuni diritti fondamentali. Si espandono anche in altri Stati, come Belgio, Italia, Olanda, Germania, Serbia e raccolgono le istanze di diversi soggetti, rappresentando le classi medio-basse. Tuttavia, l’esuberanza di alcune frange e l’entità delle manifestazioni per numero di partecipanti hanno provocato repressioni talvolta molto violente da parte della polizia francese, oltre a danni economici notevoli. Il movimento dei Gilet gialli non ha colore politico ma accende la politica, che si interroga sia sulla loro spendibilità che sulla loro efficacia.

no-image
 
01

I Gilet gialli sono portatori di idee condivisibili proiettate al raggiungimento dell’uguaglianza fra classi

FAVOREVOLE

I Gilet gialli portano avanti idee popolari e diffuse contro uno Stato che non risponde alle istanze della gente. Usano simboli semplici ma significativi e promuovono la coesione sociale.

CONTRARIO

I manifestanti portano avanti idee giuste con mezzi sbagliati. Violenza, blocchi, cariche non sono il modo giusto in un paese democratico, ma il fenomeno è comunque da studiare con maggiore attenzione.

 
02

I Gilet gialli non rispondono a logiche politiche di nessun colore

FAVOREVOLE

Il movimento nasce scevro da condizionamenti politici e vuole restare libero, nonostante le forti pressioni da più parti. La sua forza sta proprio nel raccogliere le istanze di vari soggetti eterogenei fra loro. Ma la politica francese si scaglia ferocemente contro le intromissioni di altri Stati.

CONTRARIO

I Gilet gialli riprendono alcune idee e posizioni dei principali partiti politici e hanno un’organizzazione sempre più strutturata. Subiscono diversi ammiccamenti dalla politica e al loro interno possiedono diverse anime che vogliono distinguersi in tal senso.

 
03

L’aumento del prezzo del carburante risponde a una visione ecologica e non a un capriccio del governo

FAVOREVOLE

I Gilet gialli rappresentano la voce del popolo e non possono accettare una pressione fiscale così forte. Così facendo il governo, e Macron in primis, vanno verso un clamoroso autogol inducendo una disapprovazione diffusa.

CONTRARIO

Il governo francese vuole aumentare le accise sul carburante per assecondare una precisa scelta ecologica e per ridurre le emissioni. Inoltre, i Gilet gialli hanno utilizzato questo pretesto per portare avanti altre istanze.

Loading…
Loading…
Loading…
Grazie per la tua opinione
Condividi e fai conoscere la tua opinione
Loading…